Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Born in the ancient land of Calabria, which still witnesses rich evidences of the ancient world such as the beautiful ruins of the Hera Lacinia sanctuary at Capo Colonna, and educated in classics by Father Constantine Lopez in his early youth, these two factors deeply shaped Barracco’s cultural interests throughout his long life.
Many friends in his later years remember him reading Greek and Latin classics in their original language.

The elegant 16th-century palace that houses the Barracco collection was built between 1520 and 1523 for the Breton prelate Thomas le Roy, who had come to Rome in 1494 in the retinue of king Charles VIII of France. Le Roy was active in the Roman Curia during the reigns of popes Alexander VI, Julius II, Leo X and Clement VII.

Route by subject

Dalla suggestiva area archeologica della    Villa di Massenzio alle preziose sculture conservate a due passi da Piazza Navona nel     Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco. Dal camminamento, le torri e le storie racchiuse nel    Museo delle Mura, alle opere di de Chirico, Severini, Warhol, Rivers e Manzù ospitate nel    Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese.

30/12/2016 - 28/05/2017
The mastaba of Nefer, a dignitary
Exhibitions

This extraordinary funerary relief pertaining to a dignitary named Nefer dates to the reign of the Pharaoh Cheope. It is a 1:1 scale reconstruction that provides a rich graphic, photographic and multi-medial testament to the detail of the internal space. 

The masterpieces of the museum

Highlights

19 September 2016 - 31 May 2017
Vari luoghi
Educational resources for school

Newsletter

Receive news of the Musei in Comune in your email account.

For newsletter subscribers 10% discount in bookstores museum + reduced ticket to exhibitions.

Current

Exhibitions and events

The mastaba of Nefer, a dignitary
30 December 2016 - 28 May 2017
Exhibition

Educational events

19 September 2016 - 31 May 2017
Activities for schools
19 September 2016 - 31 May 2017
Activities for schools

Multimedia

#Clessidra ad acqua (285-246 a.C.) nel #MuseoBarracco di #Roma. #Repost @julie_bonjourparis with @repostapp
#Capolavori Torso di Amazzone ferita, copia romana da originale greco della seconda metà V sec. a.C. in marmo pentelico esposta nella sala deidcata all'arte greca del #MuseoBarracco. Si tratta di due frammenti (MB 102 - MB103) appartenenti alla stessa sta
Passi echeggiano nella memoria, lungo il corridoio che mai prendemmo, verso la porta che mai aprimmo, — TS Eliot. #Buongiorno dal #MuseoBarracco di #Roma.
#Capolavori "Testa di Doriforo (portatore di lancia)", scultura in marmo pentelico, copia tardo-ellenistica da originale greco di Policleto (seconda metà V sec. a.C.), esposta nel #MuseoBarracco di #Roma La magnifica copia, rinvenuta nelle terme di Caraca
#Capolavori Statua di Bes, scultura in marmo di epoca romana esposta al #MuseoBarracco di #Roma. Il dio è particolarmente venerato in Egitto e viene spesso rappresentato come un nano dal volto distorto da una smorfia. La sua funzione principale è quella m
#Capolavori Maschera di mummia, monumento e arredo funerario di epoca tolemaica, presenta caratteristiche riconducibili ad una tipica produzione egiziana: essa infatti, destinata a coprire la testa della mummia ricordando i tratti somatici della defunta,
#repostapp #museiincomune #museobarracco
#MuseoBarracco #Repost @getdomi with @repostapp ・・・ Giano the first 100% Roman/Italian deity, venerated as father of all gods-of endings and beginnings past and future of creation and nearly everything else. The Gianicolo and January are named after him -
#Capolavori Testa maschile frammentaria, copia romana da originale greco del IV sec. a.C. in marmo pentelico, ora nel #MuseoBarracco di #Roma. Testa di raffinata esecuzione che rappresenta la copia romana da una statua di Ercole realizzata nell’ambito del
Scoprite la vostra anima gemella tra le opere dei #MuseiinComune di #Roma​ Testa femminile #MuseoBarracco Le folte ciocche ondulate sono trattenute da serpenti intrecciati: è forse una Gorgone o una divinità etrusca? Di certo questa scultura in calcare è
#Capolavori Clessidra ad acqua, scultura di epoca tolemaica [Tolomeo II Filadelfo (285-246 a.C.)], nella collezione del #MuseoBarracco di #Roma. Si tratta del prezioso frammento di un orologio in cui il lento defluire dell’acqua segnava il trascorrere del
#Capolavori Testa di Centauro, copia romana da originale del II sec. a.C. in marmo asiatico, nella collezione del #MuseoBarracco di #Roma. Concludiamo la nostra giornata di #SanValentino dedicata all'amore dell'arte con questa testa, dall’espressione fort
#Buongiorno dal #MuseoBarracco di #Roma. In una preziosa cornice architettonica cinquecentesca, situata tra #PiazzaNavona e Campo de’ Fiori, si è conservata intatta una straordinaria raccolta di sculture antiche formata tra la fine dell’800 e l’inizio del
#Capolavori Statuetta di #Herakles, copia romana del I sec. d.C. da originale greco di Policleto (seconda metà V sec. a.C.), ora nella collezione permanente del #MuseoBarracco di #Roma. Nella statuetta, di dimensioni ridotte rispetto all’originale, si dev
La vita è così orribile che la si può sopportare soltanto fuggendola. E lo si fa vivendo nell’arte, — Gustave Flaubert #Buongiorno dal #MuseoBarracco di #Roma.
#Capolavori "Stele della falsa porta" del dignitario Nefer vissuto in Egitto ai tempi della IV Dinastia. Nefer ebbe l’onore di essere sepolto in una màstaba del cimitero reale ai piedi della grande piramide di Cheope. Le màstabe (dalla parola araba che si
#Capolavori Statuetta di #Nettuno, scultura in marmo pentelico esposta al #MuseoBarracco di #Roma. Le dimensioni ridotte fanno pensare ad una sua utilizzazione come decorazione di una casa. Il modello cui fa riferimento la scultura risente degli echi dell
Il #MuseoBarracco di #Roma. #Repost @anto_ar91 with @repostapp ・・・ Window #vsco#culture#Rome#light
#Buongiorno dal #MuseoBarracco di #Roma. Il Museo conserva intatta la straordinaria raccolta di sculture antiche formata tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 dal colto collezionista Giovanni Barracco, barone calabrese e membro del Parlamento dell’Ital
Roma è inconoscibile, si rivela col tempo e non del tutto. Ha un’estrema riserva di mistero e ancora qualche oasi. ~Ennio Flaiano #Buongiorno e buon sabato dal #MuseoBarracco di #Roma #art #museum #architecture #Rome
Flickr

back to facilitated menu.